truccioli PELLET, LEGNA, biomassa, pellet, stufe a pellet, stufa a pellet, caldaia a pellet, stufa pellet

Quella tra pellet e legna, e relative stufe, è una scelta spesso facile, dettata da uno stile di pensiero che ciascun possessore si forma a poco a poco e si radica al punto da subire pochi cambiamenti nel tempo.

TRUCCIOLI, truccioli PELLET, LEGNA, biomassa, pellet, stufe a pellet, stufa a pellet, caldaia a pellet, stufa pellet

Nell’ultimo decennio, in Europa e in Italia in particolare, fuori dagli agglomerati urbani è aumentato esponenzialmente il numero di impianti di riscaldamento a biomassa.

Ed anche la quantità di particolato PM10 nell’aria.

LEGNA, biomassa, pellet, stufe a pellet, stufa a pellet, caldaia a pellet, stufa pellet

Per questo motivo l’Italia è sotto procedura di infrazione da parte dell’Europa e sono state introdotte sia regole più restrittive per l’utilizzo, sia standard qualitativi per le stufe e incentivi di spesa per l’acquisto di stufe a norma – meno inquinanti e più performanti dal punto di vista della resa calorica.

PM10 in città: cause e responsabilità

Degli oltre 11 milioni di stufe e camini a pellet e legna presenti in Italia, quasi la metà è stato installato prima del 2000 e solo un 10% ha meno di sette anni di vita.

I dati diffusi negli ultimi anni e nell’autunno 2018 dalle Agenzie Ambientali Regionali italiane parlano chiaro: solo il 10% del particolato rilevato nelle grandi città è dovuto al consumo di carburante da parte di veicoli diesel e mezzi pesanti.

pellet qualità, TRUCCIOLI, truccioli PELLET, LEGNA, biomassa, pellet, stufe a pellet, stufa a pellet, caldaia a pellet, stufa pellet

E quasi la metà è dovuto alla combustione di biomassa fatta da impianti fuori città.

Ne deriva la necessità di dotarsi di impianti e stufe a norma –recenti e performanti– e utilizzare legna e pellet di qualità. È infatti ormai noto che:

  • camini aperti e stufe a legna, più ancora delle stufe a pellet, disperdono nell’aria una grande quantità di particolato. Le stufe non a norma ne disperdono quantità ancora superiori;
  • bruciare combustibile ‘di recupero’, sia di legno che di pellet, significa bruciare sostanze nocive già immediatamente per chi abita gli ambienti di utilizzo e poi per la comunità in cui i residui vengono dispersi.

Caratteristiche: come scegliere il pellet

L’utilizzo di stufe a legna e pellet, non ha solo un fascino e un sapore di indipendenza, ma anche dei vantaggi economici.

truccioli PELLET, LEGNA, biomassa, pellet, stufe a pellet, stufa a pellet, caldaia a pellet, stufa pellet

Sempre più però ci si deve chiedere se valga la pena danneggiare la propria salute per un risparmio spesso solo modesto.

Il rischio è reale, sia acquistando legna, sia acquistando pellet dei quali non si conosca l’origine.

Acquistando il pellet, in particolare, è innanzitutto opportuno –ed  è utile ribadirlo– verificare la presenza dei marchi che ne certificano la rispondenza alle normative europee sulla qualità.

Il primo è il marchio ENplus, associato al codice che indica il paese e la ditta produttrice certificata.

pellet, stufe a pellet, stufa a pellet, caldaia a pellet, stufa pellet

Il secondo è il marchio A, che distingue in A1, A2 e A3 le categorie di qualità vera e propria: A1, pellet pregiato, di prima categoria; A2, pellet di qualità media; A3, pellet adatto all’uso industriale.

Anche alla vista ci sono però caratteristiche da conoscere e riscontrare.

  • Superficie – il pellet viene realizzato ad alte temperature e una superficie liscia e uniforme indica una lavorazione scrupolosa.
  • Compattezza è l’altra caratteristica evidente, e garantisce anche il peso specifico. La si può verificare attraverso l’abrasione, che non deve essere mai consistente, pena l’aver eseguito il processo in modo approssimativo lasciando troppa aria nella composizione.
  • Odore può trarre in inganno, e distinguerlo richiede in realtà una certa esperienza, ma un buon pellet ha un odore dolce, dovuto allo scarico della lignina durante la pelletta tura.
  • Colore – una colorazione grigiastra può indicare una conservazione troppo lunga dei trucioli di legno prima della lavorazione, tuttavia per esserne certi verifichiamo il tipo di legno della composizione.
  • Lunghezza e Diametro – Le dimensioni sono importanti sia per la velocità di combustione sia per aspirazione da parte della pompa. Verificate le misure del vostro impianto prima di un acquisto.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento!
Digita il tuo nome